Chi siamo

Siamo Lucrezia & Ortenca, Architette e Interior Designer. La nostra passione comune ci ha portate a rendere concreto il nostro sogno: Maison Elle Interiors, studio di progettazione architettonica e arredamento di interni.

 

L’obiettivo di Maison Elle è quello di studiare per te un progetto che racconti la tua storia e ti rappresenti. Come lo facciamo? Mettendoti a disposizione le nostre qualità migliori.

precision

Precisione

personalization

Personalizzazione

punctuality

Puntualità

passion

Passione

Lucrezia Cirasa

Lucrezia

Co-founder

Sono Lucrezia Cirasa, nata a Siracusa– Sicilia,città di arte, architettura e storia. Forse è stata proprio la mia città a farmi inseguire il sogno di diventare un’architetto, di andare alla ricerca della bellezza che racconta ed emoziona.

Sono sempre stata legata alla mia famiglia e alla mia città. Purtroppo sapevo di non poter ottenere li ciò che volevo, quindi ho pensato che per crescere davvero avrei dovuto imparare a cavarmela da sola pur sapendo che questo avrebbe comportato rinunce e difficoltà sia per me che per la mia famiglia. 

Nuova città, nuova vita

Così sono partita, una nuova città Pescara, una nuova vita fatta di tanta determinazione e forza di volontà che mi ha portato alla Laurea, nel 2015 in Ingegneria Delle Costruzioni, al master, nel 2017, in Interior Design e al lavoro nello stesso anno presso un’azienda di arredamenti su misura.

Le prime esperienze lavorative

Qui inizia il mio percorso da professionista. Tante soddisfazioni in un solo anno,  progetti realizzati e tanta esperienza sul campo. Ho avuto la possibilità di confrontarmi con la progettazione sia di ambienti residenziali sia di ambienti commerciali e di cercare le soluzione più adatte ad ogni cliente. 

Il punto di svolta

Poi, la svolta: la possibilità di occuparmi da sola di un progetto di interni in tutti i suoi dettagli.

Il contatto diretto con il cliente, capire anche solo da uno sguardo e da una parola cosa desiderasse e cosa no, poter vedere la mia firma sul mio progetto e non più quella di un’azienda, poter spiegare tutto ciò che c’è dietro alle mie scelte con i miei modi e la mia personalità, tutto questo era quello che mi mancava e che non mi faceva sentire bene quando tornavo a casa la sera.
Volevo di più, anche se questo avrebbe comportato ricominciare da capo, buttarsi senza nessuna certezza di riuscita ma solo con con tanta passione e amore per il mio lavoro.

Ho inziato creando il mio sito, wwww.lucreziacirasa.com, l’ immagine sul mercato online che mi potesse rappresentare al meglio. Da qui non mi sono più fermata ed è nata Maison Elle, molto più di una semplice studio di progettazione, un’amicizia, una speranza, un messaggio positivo, quello di chi ha un sogno e combatte per realizzarlo.

Ortenca Osmenaj

Ortenca

Co-founder

Una volta lessi una frase che mi colpì particolarmente : “Vi sono due cose durevoli che possiamo sperare di lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali

Le radici

Di dove sei? Nata in Albania, cresciuta in Italia. In realtà mi sento in tutto e per tutto Italiana ( sono venuta qui all’età di un anno ), ma assurdamente ed inspiegabilmente la sola idea della mia città, mi travolge sempre come un pugno allo stomaco. Queste le radici : capaci,  seppur invisibili, di influenzarci più di quanto siamo disposti ad ammettere.

Le ali

Fin da piccola osservavo le città come incantata. Per me erano dei grandi organismi viventi, brulicanti di edifici e dunque di persone. Persone per me significa storie. Ed erano proprio queste ad affascinarmi, ad incuriosirmi profondamente.Ogni volta che mi trovavo di fronte ad una casa, le domande si triplicavano in me. Quali colori, quali elementi di arredo, quale atmosfera  nascondevano? Chi vive dentro le case e quanti dettagli una casa racconta di chi la abita?Queste due domande hanno acceso in me una passione che sarebbe diventata la costante della mia vita : l’amore per l’architettura. Quella che racconta storie, vissuti. Quella che risiede nei dettagli.

L’iscrizione alla facoltà di Architettura ed il successivo Master in Interior Design. Le nottate, i scarifici, il lavoro per poter mantenere viva la mia passione ed il tempo, che sembrava non bastare mai. Quello stesso tempo che poi mi ha condotta dritta verso il mio traguardo : la laurea, nel 2016 e la specializzazione come Interior Designer, nel 2017.

E oltre

Per me il 2017 ha segnato l’inizio del lavoro, presso uno studio di Architettura a Pescara, città in cui risiedo. Tante le soddisfazioni, l’entusiasmo di far parte di un team di professionisti e la sfida nel misurarsi continuamente con progetti e commesse internazionali. Non potevo all’apparenza essere più felice di così. Ma la mia realtà, quella interiore si discostava da questa apparenza : ero veramente così soddisfatta la sera , tornando a casa ? La realtà era che questo per me non era abbastanza : seguire progetti che non sentivo pienamente miei, andava contro ciò in cui ho sempre creduto. Nell’estate del 2018 ho preso la fatidica decisione : abbandonare un lavoro certo e decidere di mettermi in proprio per inseguire il mio grande sogno.

Per me progettare significa scavare nella profondità di noi stessi, lasciare traccia di ciò che siamo, rendere più bello  e significativo questo mondo.  La configurazione degli spazi e la loro funzionalità sono per me essenziali, ma senza dimenticare la personalizzazione come vera e propria sfida progettuale. Qual è? Tradurre la storia, la personalità e le esigenze del mio cliente in un ambiente progettato nei minimi dettagli, capace di far dire : “Questo luogo mi parla di te!”