Lo Stile Japandi

Tra gli stili di tendenza del 2020, il Japandi torna a far sentire la sua presenza negli interni . La sintesi perfetta tra due mondi diversi: Il Giappone e La Scandinavia, che seppur geograficamente distanti hanno parecchio in comune, a cominciare dalla ricerca della semplicità e della naturalezza.

Questo stile riesce a dare ai nostri interni un’atmosfera unica, calda e rilassante, perfetta per chi ricerca nella propria casa un minimalismo non scontato ma impreziosito e valorizzato da cultura e filosofia per uno stile di vita zen, volto alla ricerca dell’equilibrio.

Ma vediamo meglio insieme la nascita e le caratteristiche di questo stile.

Origini

japandi design

Japanadi : Japan+ Scandi .Questa l’origine della parola che definisce l’incontro tra lo stile giapponese e lo stile nordico- scandinavo.

Se parliamo di storia del Design, uno dei primi pezzi a dare vita a questo stile è stata la Bamboo Basket Chair, nata dalla collaborazione tra lo scultore e designer giappo-americano Isamu Noguchi e il designer industriale giapponese Isamu Kenmochi (Il prototipo realizzato non è mai entrato in produzione).Noguchi, continua la sua ricerca in seguito e dà vita alla famosa collezione di lampade Akari, le bellissime lampade in carta di riso.

Più recente è la Dream Chair, in perfetto stile Japandi, disegnata dall’Architetto Tadao Ando per Carl Hansen & Søn. Una sedia dalla linee scultoree in legno che unisce oriente e occidente.

Colori & Materiali

japandi: materiali e colori

Lo stile Giapponese elegante, profondo incontra la semplicità dello stile Nordico. Colori come il blu, il verde e i grigi si fondono con i colori neutri e caldi come beige, avorio, ocra e bianco. Per finire un tocco di  nero : dettagli, finiture, particolari si tingono di nero nella casa in stile Japandi.

Questa palette poi si sposa perfettamente con i materiali naturali, come il legno nelle sue diverse essenze. Più scuro nello stile giapponese, chiaro e delicato nello stile scandinavo. Legno grezzo e bambù vengono utilizzati poi per dare un tocco più naturale agli ambienti domestici.

L’Artigianato e la lavorazione impeccabile dei materiali gioca un ruolo importante nel Design Japandi. E’ uno degli aspetti che lo stile giapponese e quello scandinavo hanno in comune. Ricerca, rispetto e creatività per realizzare arredi e complementi unici, che uniscono estetica e funzionalità.

Ordine & Benessere

japandi plants

Un’altra caratteristica di questo stile è la ricerca del benessere in casa, attraverso scelte green e sostenibili. Anche la presenza del verde è fondamentale, piante d’appartamento valorizzate da vasi e fioriere in legno, o realizzate a mano con paglia e giunco, o ancora più eleganti in ceramica scura devono far parte degli ambienti, senza però creare confusione.

Ricordatevi infatti che una delle caratteristiche principali di questo sile è l’ordine e la pulizia, tutto deve essere a suo posto. Il caos qui non è proprio concesso, nemmeno nella scelta delle piante per l’interno ma anche per l’esterno, in balconi e terrazzi. Si tende più allo stile minimal, senza troppe decorazioni, eccetto l’arte inserita in quadri, dipinti e sculture.

Uno stile bellissimo, che unisce gusti e personalità differenti per uno scopo comune: La serenità in uno stile di vita Zen.
Che ne Pensate? Vi piacerebbe una casa in questo stile?

Al prossimo appuntamento!

Lucrezia & Ortenca